Balotina


La Balotina è una imbarcazione simile alla gondola, dalla quale si differenzia per lo scafo un po’ più stretto e tondeggiante, risultando inoltre più lunga. L’uso e il numero di vogatori, solitamente sei, la rende veloce e molto stabile.

La Remiera Serenissima utilizza la balotina come “barca da rappresentanza” in tutte le manifestazioni in Italia e all’estero. L’imbarcazione è impreziosita verso prora da una poltroncina detta polacheta riservata agli ospiti o al Presidente nelle uscite ufficiali della Società.

Il ferro da prua, come si può notare nella foto, è molto particolare e completamente diverso da quello della gondola. Il famoso maestro artigiano veneziano Gianni Gurato l’ha creato nella sua fonderia di Cannaregio nel 1980: un’opera d’arte a compendio di una splendida imbarcazione simbolo della Remiera.

Nel passato le balotine accompagnavano gli ospiti negli alberghi, essendo dotate di ampi spazi per valigie e oggetti vari; in qualche occasione vennero usate anche per le regate di voga.

Diverse sono le opinioni circa l’origine del nome; alcune si riferiscono alle “BALOTE” ovvero alle pallottole d’argilla che venivano lanciate per mezzo di balestre, verso le imbarcazioni indisciplinate durante le manifestazioni ufficiali in Canal Grande o nelle regate. Altre fonti più remote legano il nome alle “BALOTE”, proiettili utilizzati nella caccia agli uccelli selvatici in laguna.

I commenti sono stati disattivati.